Esci dallo shop
SHIRLEY JACKSON: UN’ICONA DA INCUBO con Silvia Pareschi e Simona Vinci — SHIRLEY JACKSON: UN’ICONA DA INCUBO con Silvia Pareschi e Simona Vinci GEORGE ORWELL TRA FIABA E FUTURO con Marco Rossari GEORGE ORWELL TRA FIABA E FUTURO con Marco Rossari —

LEGGERE LEONARDO SCIASCIA con Nadia Terranova

 8,20

6 incontri € 10

ISTRUZIONI PER L’USO
> una volta concluso l’ordine, ti arriverà una mail di conferma
> nella mail c’è un codice streaming valido per tutti e 6 i video
> per vedere i video vai qui e inserisci il codice streaming
COD: LEGGERE LEONARDO Categoria:

Leonardo Sciascia è tra gli scrittori più citati nel nostro tempo per il suo impegno civile e politico e la bellezza dei suoi romanzi e racconti. Rileggerlo oggi in profondità significa anche analizzare e comprendere la complessità e la scomodità del pensiero, andando oltre la superficie.
La scrittrice Nadia Terranova, a partire da Il mare colore del vino (Adelphi), La Sicilia come metafora (Mondadori) e A futura memoria (Adelphi), si addentra nel suo composito, bellissimo, universo letterario e di militanza.

#1 | I racconti di Sciascia: la letteratura nella sua forma breve
L’autore scrisse che tra il primo e l’ultimo dei suoi racconti – scritti «senza guardare né a destra né a sinistra (e cioè guardando a destra e a sinistra), senza incertezze, senza dubbi, senza crisi (e cioè con molte incertezze, con molti dubbi, con profonde crisi)» – si stabilisce come una circolarità: «una circolarità che non è quella del cane che si morde la coda».

#2 | Sciascia e i giornali: un rapporto controverso
Collaborò fin da ragazzo con numerosi giornali sia locali che nazionali. Fu anche iscritto all’Ordine dei Giornalisti, ma poi preferì restare un semplice “collaboratore”. Sentiva l’esigenza di dimostrare la verità delle cose di ogni giorno, “la cronaca” del fatto per denunciarne eventuali contorni poco chiari.

#3 | Impegno, militanza e letteratura: gli scritti civili di Sciascia
Con Sciascia lo scrittore diventa chi descrive la vita pubblica, le dinamiche più complesse, combinando in maniera armonica cronaca e finzione per fare inchieste, spietate denunce alla società italiana e le sue istituzioni.

#4 | Gusti e idee di Sciascia lettore
Da Alessandro Manzoni a Stendhal, da Federico De Roberto a Tomasi di Lampedusa, da Maria Messina a Vitaliano Brancati: gli autori, le storie, i personaggi più amati di un lettore speciale.

#5 | Sciascia editore e curatore di collana: gli anni Sellerio
Leonardo Sciascia iniziò a collaborare con questa casa editrice sin dagli anni della sua nascita. Non fu solo consulente editoriale, ma anima di Sellerio, di cui creò insieme ai fondatori Elvira ed Enzo quello stile ormai inconfondibile.

#6 | Leonardo Sciascia e Gesualdo Bufalino: storia dell’amicizia tra due intellettuali
Fu Sciascia, insieme a Elvira Sellerio, a trasformare Bufalino da schivo professore di paese a scrittore premiato in Italia e tradotto nel mondo. Nanà e Dino – così si chiamavano fra loro – avevano in comune tante cose (il cinema, la provincia, l’insegnamento, l’amore per la letteratura europea), ma soprattutto un’amicizia che durò tutta la vita.